Concorso – Casa Anziani, Melano

Il terreno, caratterizzato da tre diversi terrazzamenti e da una forma irregolare, si situa nella zona collinare di Gerra Gambarogno, nella frazione Fontana di Cheventino.
Il progetto s’inserisce parallelamente al declivio del terreno naturale e, sviluppandosi su tre livelli differenti, si adatta alle caratteristiche topografiche del sito.

L’accesso avviene alla quota inferiore, attraverso un volume orientato perpendicolarmente al terreno. La successione di due scale collega i diversi livelli dell’abitazione, snodando le geometrie della parte interrata e di quella fuori terra che risultano ortogonali fra loro.
Tagli di luce accompagnano il percorso attraverso l’edificio generando luce zenitale.

L’edificio si sviluppa su tre piani. Quello inferiore oltre ad accogliere l’ingresso principale, alloggia l’autorimessa e la cantina. L’accesso, rialzato di mezzo piano, permette di raccordare il garage alla quota della strada antistante e di collocare i piani superiori allo stesso livello dei terrazzamenti esistenti.

Il piano intermedio accoglie gli spazi dedicati allo svago, alla musica, al lavoro e al fitness. Qui trovano inoltre posto una camera per gli ospiti e una piscina all’esterno.

Il piano superiore ospita gli ambienti principali dell’abitazione, quali il soggiorno, la zona pranzo, la cucina e la camera padronale. All’esterno un’ampia terrazza coperta permette la relazione con il paesaggio circostante rivolto a sud-ovest. A nord è invece possibile scorgere il delta della Maggia, qui sorge una pergola, raggiungibile attraverso un percorso esterno.
La porzione di terreno che separa la strada dall’edificio ospita invece un frutteto.

 

 

Michele Arnaboldi architetti, Raffaele Cammarata architetto associato
 
Fotografie: Nicola Roman Walbeck

Descrizione completa

Planimetria 1-500

Pianta piani

Vista e sezione2

Vista e sezione3

Planimetria 1-500

Foto modellino

Foto modellino2